BUFERA PROCURE: O. NAPOLI, CONTAMINAZIONE CON POLITICA ╚ LA VERA PESTE

Dichiarazione dellĺon. Osvaldo Napoli, del direttivo di Forza Italia alla Camera:

Mi guardo bene dal giudicare o anche solo commentare quello che sta emergendo dalle intercettazioni. Né intendo dare giudizi sull’inchiesta della Procura di Perugia e più in generale sulla bufera che ha investito molte procure della Repubblica. Leggo le cronache e come molti cittadini sono anch’io sgomento nel vedere confermati i peggiori sospetti che da anni ogni persona di buon senso nutre nei confronti del funzionamento della giustizia.


Non c’è riforma possibile che possa rimediare ai guasti che stanno emergendo. Ho capito soltanto che la magistratura italiana, unica al mondo che io sappia, funziona esattamente come la politica: ogni magistrato può essere tranquillamente etichettato di destra o di sinistra o di centro senza che questo susciti se non scandalo almeno riprovazione. Dal momento che gli organi di rappresentanza come l’Anm o di autogoverno come il CSM, organo addirittura costituzionale, sono composti in proporzione alla forza parlamentare dei singoli partiti, da quel momento la magistratura perde credibilità. Il fatto che ogni cittadino sia in grado di conoscere l’orientamento politico di un magistrato è già il primo vulnus inferto alla giustizia. Già solo la parola “correnti” riferita all’Anm è qualcosa di terribile: nelle correnti si costruiscono carriere e si amministra il potere, in una contaminazione costante con la politica. In anni ormai lontani un parlamentare repubblicano, Oscar Mammì, aveva addirittura presentato una proposta di legge per inibire la carriera parlamentare dei magistrati. Un rimedio estremo come la privazione dell’elettorato passivo può lasciare perplessi ma è una strada su cui è opportuno riflettere.





 
Facebook Twitter Instagram
Regione Piemonte Provincia di Torino Comune di Giaveno ANCI Il Popolo della Libert´┐Ż